Revisori Condominiali

l'articolo 1130 bis del Codice civile, introduce la figura del revisore condominiale

l’assemblea condominiale può, in qualsiasi momento o per più annualità specificamente identificate, nominare un Revisore che verifichi la contabilità del condominio.

La deliberazione è assunta con la maggioranza prevista per la nomina dell’amministratore (maggioranza dei partecipanti all’assemblea che rappresenti almeno la metà del valore dell’edificio);

la relativa spesa sarà ripartita fra tutti i condomini sulla base dei millesimi di proprietà (ove presenti).

Al termine dell'incarico noi vi daremo un resoconto scritto sul bilancio o sui bilanci che ci avete fatto revisionare

il nostro compenso è pari all'1% del bilancio con un minimo di 500,00 euro e il 10% dei soldi che vi evidenziamo come irregolarmente messi a bilancio.

 

Esempio: bilancio di 80.000 euro

Revisione di bilancio pari a 12.000 euro

Nuovo Bilancio euro 68.000 euro

 

Nostro compenso: 800 euro pari all'1% del bilancio e 1200 euro pari al 10% di quanto revisionato

 

Schema di delibera: nominiamo la societá 0039 Italia srl con sede a Roma di revisionare i seguenti bilanci ordinari anno...., anno....., anno e si seguenti bilanci riscaldamento anno...., anno...., anno...., e i seguenti bilanci per opere straordinarie..........(descrivere le delibere con l'anno di approvazione e il titolo).

 

 

 

 

 

 

 

 Prezzi iva esclusa.